Festa delle farchie a Fara Filiorum Petri, Chieti

Inizia venerdì 16 gennaio 2015 e termina venerdì 16 gennaio 2015

Le farchie sono gigantesche colonne di canne che vengono innalzate davanti la chiesa di Sant'Antonio Abate ed incendiate nella sommità.

Foto di Foto DUESSE

Il giorno precedente i festeggiamenti liturgici di Sant’Antonio abate, la cittadina di Fara Filiorum Petri ricorda il miracolo del Santo durante l'invasione francese del 1799 secondo il quale Sant'Antonio abate apparve alle truppe francesi che volevano entrare a Fara e trasformò le querce, che circondavano il paese, in fiamme costringendo alla fuga i soldati.

Ogni anno i faresi, divisiin contrade, compiono una processione all’imbrunire con delle fiaccole di canne, le farchie. L'incendio della farchia avviene tramite i fuochi d'artificio, sotto lo sguardo delle contrade nemiche, pronte a criticare la minima imperfezione della farchia appena eretta e a fischiare, in segno di sfottò, la temutissima interruzione della raffica di spari che funge da miccia all'accensione del gigante di canne.

Dopo che tutte le farchie sono accese, i faresi danno spazio ai canti, ai dolci e al vino. Dalla chiesa la processione con la statua del santo arriva sul piazzale per la benedizione delle farchie.

Col sopraggiungere della sera i contradaioli buttano a terra la propria farchia per tagliarne una metà da riportare alla contrada dove questa finirà di ardere.

Ultima verifica giovedì 30 ottobre 2014 a cura di Marco Panunzi

Informazioni e contatti

Pro Loco di Fara Filiorum Petri
Via Dell'Orefice
Tel. 329.3666507
info@prolocofara.it

Categoria: Sagre - Segnalato il: 02/01/2001 - Visite alla scheda: 14.786

Sito internet: Sito ufficiale- Google Maps

Commenti

Domenico Bucciarelli il giovedì 12 maggio 2011 ha scritto:

Si tratta una delle 10 feste tradizionali più importanti in Italia. La manifestazione si svolge da almeno duecento anni il 16 gennaio, vigilia di S. Antonio Abate, protettore degli animali e patrono di Fara Filiorum Petri

Dai il tuo giudizio su questa festa

La pubblicazione dei commenti è uno strumento a supporto di chi visita il portale e vorrebbe partecipare a questo evento.

Ti preghiamo di non utilizzare questo spazio per l'invio di comunicazioni (correzioni, richieste di modifica, etc...) e di prendere visione del regolamento in basso. Per qualsiasi altra comunicazione utilizza l'indirizzo di posta elettronica redazione@folclore.it

Inserendo il commento sollevi Folclore da qualsiasi responsabilità e quindi Folclore non può essere ritenuto responsabile del contenuto dei tuoi commenti dei quali sei l'unico titolare.

Informazioni personali

L'indirizzo e-mail è necessario, ma non verrà mai pubblicato.
Commento e voto

Inserisci il risultato dell'operazione