Presepe artistico di Gragnano 2017, Gragnano

Attenzione! Non abbiamo avuto notizie certe sullo svolgimento della prossima edizione. Sulla base delle precedenti edizioni l'evento dovrebbe iniziare lunedì 25 dicembre 2017 .

Prima di mettersi in viaggio vi consigliamo di contattare gli Enti Pubblici e/o Organizzatori.

Per segnalare eventuali errori scrivere a redazione@folclore.it

Dal 1969, ogni anno la cittadina campana di Gragnano costruisce un presepe artistico che richiama molti turisti da molte zone circostanti. Il presepe di Gragnano è dovuto alla passione e all'ingegno degli artigiani locali i quali, spinti dall'amore per la tradizione natalizia, lo costruiscono ogni anno in un’area del paese dall'ambiente rurale.

Da tradizione, viene inaugurato il giorno dell’Immacolata e la notte di Natale, dopo la celebrazione della Santa Messa, parte la solenne processione che dalla chiesa del Corpus Domini porta il Bambino Gesù nella mangiatoia del presepe.

Lo scenario del Presepe rappresenta il tipico ambiente della Gragnano dei borghi di cui era composta a partire dal '500 e alla fine dell'800 e in particolare l'ambiente rurale e contadino della Valle dei Mulini, che con l'industria pastaia ha fatto la fortuna della città nel mondo.

Caratteristiche e curate fin nei minimi dettagli le botteghe artigiane, dalla cantina del vinaio a celebrare un vino d.o.c locale a quella del pastaio, dal maniscalco, al fruttivendolo per finire al montanaro. Un presepe che di anno in anno si rinnova e lascia i turisti a bocca aperta.

Ultima verifica martedì 20 dicembre 2016 a cura di Marco Panunzi

Informazioni e contatti

Non possediamo informazioni di contatto

Categoria: Presepi - Segnalato il: 02/11/2005 - Visite alla scheda: 32.758

Sito internet: Sito ufficiale- Google Maps

Attenzione! Non abbiamo avuto notizie certe sullo svolgimento della prossima edizione. Sulla base delle precedenti edizioni l'evento dovrebbe iniziare lunedì 25 dicembre 2017.

Prima di mettersi in viaggio vi consigliamo di contattare gli Enti Pubblici e/o Organizzatori.

Per segnalare eventuali errori scrivere a redazione@folclore.it

Commenti