Falò di Sant'Antonio 2018, Varese

Attenzione! Non abbiamo avuto notizie certe sullo svolgimento della prossima edizione. Sulla base delle precedenti edizioni l'evento dovrebbe iniziare martedì 16 gennaio 2018 .

Prima di mettersi in viaggio vi consigliamo di contattare gli Enti Pubblici e/o Organizzatori.

Per segnalare eventuali errori scrivere a redazione@folclore.it

La festa nasce come ricorrenza religiosa in onore del santo, eremita egiziano, patrono degli animali domestici e di tutti coloro che lavorano il fuoco: la leggenda narra che Sant’Antonio si recò all’inferno per contendere al demonio le anime dei peccatori, mentre il suo maialino creava scompiglio tra i demoni: per questo motivo si parla di “Fuoco di Sant’Antonio”, una malattia dermica si dice l’eremita riuscisse a curare.

Il 16 gennaio si celebrano due funzioni religiose e alla sera viene acceso un falò, nella piazza antistante la chiesa, e fra le fiamme vengono buttati i bigliettini su cui le donne e gli uomini presenti scrivono le proprie richieste d’amore invocando Sant’Antonio.

La mattina del 17 gennaio, a conclusione della messa solenne, vengono benedetti tutti gli animali e vengono lanciati in aria dai bambini dei palloncini contenenti anch’essi bigliettini.

La festa è molto sentita e partecipata dai varesini ed oltre alle celebrazioni religiose e al falò, il paese ospita bancarelle alimentari che espongono e vendono i prodotti tipici locali.

Ultima verifica venerdì 15 gennaio 2016 a cura di Redazione

Informazioni e contatti

Non possediamo informazioni di contatto.

Categoria: Feste popolari - Segnalato il: 15/01/2016 - Visite alla scheda: 586

Sito internet: Google Maps

Attenzione! Non abbiamo avuto notizie certe sullo svolgimento della prossima edizione. Sulla base delle precedenti edizioni l'evento dovrebbe iniziare martedì 16 gennaio 2018.

Prima di mettersi in viaggio vi consigliamo di contattare gli Enti Pubblici e/o Organizzatori.

Per segnalare eventuali errori scrivere a redazione@folclore.it

Commenti